Designers Arne Jacobsen

Arne-Jacobsen Arne Jacobsen è considerato uno dei maggiori designer del secolo, oltre che un architetto costruttore di successo e pieno di talento. Nasce a Copenaghen nel 1902. Il padre Jonah, lavora come commerciante all'ingrosso di spille da balia e bottoni e la madre Pouline lavora come cassiera in banca. Abbandona il sogno di diventare un pittore, incoraggiato dal padre, che lo invita a prediligere una carriera più sicura d'architetto. Frequenta la Facoltà di Architettura alla Royal Academy of Fine Arts. Nel 1925 partecipa all'Exposition Internationale des Arts Décoratifs et Industriels Modernes e vince una medaglia d'argento per il progetto di una sedia. Nel 1929 insieme al modernista Flemming Lassen vince il primo premio al concorso dell'Akademisk Arkitektforeningen. In seguito al suo trasferimento in a Svezia, inizia ad occuparsi di design, perché inappagato di quanto presente sul mercato per arredare i suoi edifici. Ritorna in Danimarca e partecipa a molteplici concorsi, che gli permettono di vincere il Grand Prix d'Architecture et d'Art. La sua fama lo porta a ricevere incarichi anche all'estero. Le sperimentazioni dell'architetto sul campo della progettazione di arredi è senza limiti; la sua infinita e svariata creatività gli consentono di progettare una serie di prodotti, tra i quali i primi rubinetti miscelatori, diversi oggetti per la casa e soprattutto le celebri sedie e poltrone per le quali tuttora viene ricordato. Tra le sue realizzazioni più significative c'è indubbiamente il terminal della compagnia aerea SAS di Copenaghen, per la quale non si limita alla progettazione architettonica, ma cura ogni ambiente, disegnando persino gli arredi.